Oli Essenziali delle Radici - Il Nardo

Oli Essenziali delle Radici - Il Nardo

Le caratteristiche degli oli essenziali estratti dalle radici.

Gli oli essenziali che si estraggono dalle radici hanno un significato ed un utilizzo molto particolare.

Servono per radicare, nutrire, sostenere e arrivano molto in profondità.

A livello fisico possono essere un sostegno in caso di troppa energia, ipertensione, tremori, mal di testa da accumulo di stress, agitazione, irrequietezza, insonnia.

Hanno affinità con i colori viola e marrone, favoriscono il collegamento con la Terra; hanno persistenza e profumo molto intenso e poco volatile, fanno parte delle cosiddette note di base.

Le vibrazioni di questi oli essenziali sono profonde e rilassanti, sono sedative. Richiamano l’antico e il passato, sono calmanti e stabilizzanti per noi, servono a dare stabilità e persistenza ad altre essenze.

Fra i più conosciuti ci sono il Vetiver, la Curcuma, lo Zenzero, l'Angelica e il Nardo e proprio su quest'ultimo vorrei soffermarmi, per far conoscere le sue meravigliose caratteristiche.

L'olio essenziale di Nardo.

Il nardo è una pianta facente parte delle valerianacee, raggiunge un metro di altezza e cresce nell'Himalaya. L'olio essenziale viene estratto per distillazione in corrente di vapore delle sue radici, è composto per circa il 90% da sesquiterpeni, molecole con caratteristiche equilibranti.

E' ricordato come il profumo che utilizzò Maddalena sui piedi di Gesù, ha da sempre una connotazione anche spirituale.

Si può utilizzare per lavorare su se stessi quando c'è la necessità di riconoscere, ricostruire, fare pace con le proprie radici, ed in particolare con la figura del padre.

Riconcilia con se stessi e con gli altri, porta un messaggio di pace, serenità, introspezione, favorisce il perdono, aiuta a lasciare andare il passato e spezzare le catene che tengono imprigionata l'anima in vecchi schemi e condizionamenti.

In medicina energetica si usa per lavorare sul meridiano del Polmone e sull'emozione della tristezza.

La tristezza indebolisce ed esaurisce il QI dei polmoni ma può anche influenzare il cuore e, a lungo andare, può portare sintomi come stanchezza, depressione e mancanza di respiro. Oli essenziali come il nardo aiutano a scendere in profondità per osservare, accettare e trovare l'energia e lo stimolo per agire ed andare oltre.

A livello fisico è antinfiammatorio, antimicotico, decongestionante, può aiutare a riequilibrare la pressione, il sistema ormonale, facilita l'assorbimento del ferro, è utile in caso di tachicardia, è un aiuto per la pelle e il cuoio capelluto, anche in caso di psoriasi ed eczema.

E' un olio molto prezioso con un odore intenso, come intenso è il suo messaggio, che saprà arrivare dove c'è bisogno delle sue particolari vibrazioni e caratteristiche.

 

 

 

 

Nota bene: le informazioni riportate negli articoli del blog hanno unicamente finalità culturale, informativa e di tipo botanico. Non sono da intendersi come sostitutive a cure mediche o all'assunzione di farmaci. In caso di disturbi, patologie o allergie, consultare sempre il proprio medico curante.

 

 

 

 

 

Torna al blog

Lascia un commento

Si prega di notare che, prima di essere pubblicati, i commenti devono essere approvati.