OLI ESSENZIALI PER I GATTI

Pubblicato da LAURA POGGIO il

OLI ESSENZIALI per i GATTI: VANNO BENE TUTTI?

Anche i nostri amici animali possono beneficiare delle molte proprietà degli oli essenziali.

E' importante però sapere come utilizzarli, per quali specie e, soprattutto conoscere quali potrebbero essere dannosi, quindi evitarli.
In ogni caso è sempre meglio chiedere conferma al proprio veterinario prima dell'uso e non affidarsi mai al fai da te; soprattutto è bene astenersi in caso di patologie, che solo il veterinario può curare.


Perchè noi abbiamo iniziato ad usarli con Luce?

La nostra gatta si chiama Luce, vive con noi da sei anni e si è dovuta abituare ai nostri numerosi viaggi.
Siamo state fortunate perchè ha un'indole già abbastanza tranquilla ma di viaggiare in macchina, le prime volte, non era molto entusiasta :-)
Studiando gli oli essenziali ho avuto il piacere di scoprire che alcune proprietà potevano essere utili anche per la nostra gatta e altri animali.

Attenzione

Con i gatti però è bene fare molta attenzione, perchè hanno carenza di un enzima prodotto dal fegato che gli rende difficile metabolizzare ed eliminare alcune tossine come quelle che gli procurerebbero gli oli essenziali. In particolare modo non si devono usare quelli che contengono fenoli e composti fenolici che sono presenti in alta percentuale nei seguenti oli:

 

cannella
chiodi di garofano
timo
betulla
origano

E' bene NON utilizzare anche il tea tree, gli oli essenziali di agrumi come limone, arancio, pompelmo e nemmeno menta, eucalipto, pino...

Fra gli OLI ESSENZIALI SICURI spicca in particolar modo la LAVANDA

Con Luce abbiamo potuto sperimentare l'efficacia dell'olio essenziale di lavanda, uno fra i pochi veramente sicuri che si possono usare per i gatti.
Lo utilizziamo per ogni viaggio, mettendone un paio di gocce sul tappetino del trasportino, circa un paio d'ore prima di partire.
Abbiamo notato che la rende molto più rilassata e non miagola più per tutto il viaggio come faceva prima. 
La soddisfazione più grande è stata poterla portare con noi nel viaggio di ritorno in treno da Torino, fino nelle Marche! abbiamo dovuto prendere tre treni e il viaggio è durato circa sette ore. Naturalmente l'abbiamo fatta uscire per i bisogni e la pappa ed è anche stata  per alcuni tratti comodamente accucciata sulle mie gambe ad osservare in giro come piace fare a lei. 
E' stata una bella soddisfazione poter fare il viaggio in tutta tranquillità e sperimentare anche questa volta come le proprietà rilassanti di questo olio essenziale siano davvero efficaci.


 

 


Condividi questo post



← Articolo più vecchio Articolo più recente →


Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati